martedì 20 agosto 2013

Mimare un colpo di pistola non equivale a minacciare il carabiniere

- Mimare un colpo di pistola non equivale a minacciare il carabiniere

E’ illogico attribuire una portata minacciosa alla condotta gestuale dell’imputato che, puntando l’indice alla propria fronte, aveva simulato un colpo di pistola. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza 16579/13.

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro domestico, nessun obbligo di comunicare l’infortunio lieve

I datori di lavoro domestici non hanno l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni sul lavoro lievi, anche quando si tratta di prestazio...