venerdì 25 novembre 2011

Disconoscimento di paternità, termini sospesi anche per l'infermo di mente non interdetto

Corte Costituzionale, sent. n. 322/11
Disconoscimento di paternità, termini sospesi anche per l'infermo di mente non interdetto

Nessun commento:

Posta un commento

Rifiuta di lavorare il 1° maggio: illegittimo il licenziamento

Il diritto del lavoratore di astenersi dall’attività lavorativa in occasione delle festività infrasettimanali celebrative di ricorrenze civ...