venerdì 9 dicembre 2016

Caricatori per pistola, obbligo di denuncia oltre 15 colpi

La settima sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza n. 45992 del 30 settembre 2016, depositata in data 2 novembre 2016, ha affermato che attualmente, per la detenzione dei caricatori, l’obbligo di denuncia (i sensi degli artt. 38, comma primo, T.U.L.P.S. e 697 cod. pen. dall’art. 3, commi 3 septies e 3 octies, d.l. 18 febbraio 2015, n. 7, convertito nella legge 17 aprile 2015, n. 43), all’autorità di pubblica sicurezza viene limitato alla detenzione dei “soli” caricatori in grado di contenere un numero superiore a cinque colpi per le armi lunghe ed a quindici colpi per le armi corte, essendo stata prevista dall’art. 2, comma 2, cod. pen. la depenalizzazione , della condotta di detenzione abusiva di caricatori per armi comuni da sparo che non superano i suddetti limiti.

Per scaricare la sentenza clicca qui:45992_2016.pdf

Fonte: www.momentolegislativo.it

Nessun commento:

Posta un commento

Minori, affido esclusivo al padre se la madre è inadeguata

È legittimo affidare un minore in via esclusiva al padre quando c’è una consulenza tecnica d’ufficio (Ctu) che riscontra «i segni di una Pas...