venerdì 17 febbraio 2017

Sequestrabili i gioielli della moglie per i reati tributari del marito

Un diamante è per sempre? Forse sì, se non vengono commessi reati tributari tali da legittimarne il sequestro. Infatti i gioielli della moglie possono essere sequestrati a causa dei reati commessi dal marito, qualora tra i coniugi sia in vigore il regime di comunione legale, che esclude dal sequestro soltanto i beni strettamente personali. O, per dirla con le parole della Corte di Cassazione (sentenza del 13 febbraio 2017, n. 6595): «in caso di comunione legale dei beni gli acquisti effettuati dopo il matrimonio sono di proprietà anche dell’altro coniuge, a meno che non si tratti di beni di uso strettamente personale del tutto sottratti, in quanto tali, alle disponibilità dell’altro».
La vicenda. Con la sentenza in commento, i Supremi Giudici hanno accolto il ricorso presentato dalla Procura avverso una contribuente: infatti, il tribunale aveva ordinato, in favore di quest’ultima, la restituzione dei preziosi sottoposti a sequestro preventivo, nell’ambito del procedimento penale iscritto a carico anche del marito, indagato per svariati reati di natura tributaria.
Sequestro e confisca. La moglie rivendicava l’esclusiva proprietà di alcuni gioielli, sottoposti a sequestro. Ma la Corte ha sostenuto che la confisca deve essere ordinata sui beni dei quali il reo ha disponibilità, e tale disponibilità non corrisponde necessariamente all’uso effettivo di tali beni. «L’uso, insomma, dimostra la disponibilità del bene da parte del coniuge ma non esclude quella dell’altro», affermano gli Ermellini. Ed è dunque evidente che la comunione legale dei beni non è assolutamente un ostacolo alla confisca: anzi, semmai «l’acquisto effettuato con provviste dell’altro coniuge legittima la presunzione “iuris tantum” della disponibilità anche da parte di quest’ultimo». Va da sé che i giudici hanno annullato la sentenza di appello accogliendo il ricorso della Procura.

Fonte: www.fiscopiu.it /Sequestrabili i gioielli della moglie per i reati tributari del marito - La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Multa stradale? Il postino non suona più, arriverà la Pec

Tempi moderni anche per le multe stradali che non verranno più recapitate dal postino bensì tramite pec. Ma il postino non andrà in pensione...