sabato 6 febbraio 2016

Nuove sanzioni per gli ex reati sul lavoro

Via libera alle nuove sanzioni amministrative per gli ex reati sul lavoro. Scatta da oggi, infatti, il nuovo regime punitivo che prevede tre fasce di importi con il minimo di 5mila e il massimo di 50mila euro, in base alla riforma del dlgs n. 8/2016 (depenalizzazione). Con la circolare n. 6/2016, il ministero del lavoro illustra le nuove regole, precisando tra l’altro che sul minimo (5mila euro) si applica sia la riduzione per diffida che quella ex art. 16 della legge n. 689/1981 (riduzione a 1/3).

La depenalizzazione. Gli effetti del dlgs n. 8/2016, che ha disposto a partire da oggi (6 febbraio) la depenalizzazione dei reati puniti con la sola pena pecuniaria, spiega il ministero, tocca tutte le contravvenzioni e i delitti sanzionati rispettivamente con multa o ammenda, fatta eccezione dei reati previsti dal dlgs n. 81/2008 (T.u. sicurezza sul lavoro). L’entrata in vigore delle nuove disposizioni distingue due regimi in funzione del tempo di commissione del reato (prima o dal 6 febbraio).

fonte: www.italiaoggi.it//Nuove sanzioni per gli ex reati sul lavoro - News - Italiaoggi

Nessun commento:

Posta un commento

La sanzione accessoria della revoca della patente di guida non ha natura penale

La sanzione inflitta in via accessoria della revoca della patente di guida non ha natura penale. Lo ribadisce con fermezza la Corte di cassa...