sabato 6 giugno 2015

POS: senza sanzioni la mancata installazione

Confprofessioni comunica che sarà ritirato il ddl n. 1747 , che prevede sanzioni fino a mille euro e, in casi estremi, la sospensione dell’attività professionale per il mancato utilizzo del Pos per i pagamenti sopra i 30 euro e che attualmente è al vaglio in commissione Finanze di Palazzo.

Buone notizie per i professionisti. Con un comunicato stampa dell’8 maggio 2015, Confprofessioni comunica che sarà ritirato il ddl n. 1747 , che prevede sanzioni fino a mille euro e, in casi estremi, la sospensione dell’attività professionale per il mancato utilizzo del Pos per i pagamenti sopra i 30 euro e che attualmente è al vaglio in commissione Finanze di Palazzo.

Le opposizioni al decreto, sono giunte da tutte le categorie professionali che hanno denunciato non solo i notevoli costi e gli ulteriori oneri a carico dei professionisti, ma anche la mancanza di coperture pubbliche ai previsti incentivi per i professionisti che si adeguano.

Lo scopo del decreto non è quello di penalizzare ulteriormente i professionisti ma di incrementare le modalità di pagamento. Il Presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha già avuto modo di sottolineare che: “La modalità di pagamento tramite Pos è un di più la cui utilità può variare molto a seconda delle categorie interessate. Per le professioni tecniche, infatti, è già a regime da tempo il pagamento tramite bonifico. Se proprio si vuole continuare sulla linea dell’uso dei Pos, è necessario che, non solo non sussista il rischio di sanzioni per quei professionisti che scelgono altre opzioni, ma anche che siano azzerati i costi di installazione e ridotte al minimo le commissioni bancarie”.

www.ipsoa.it//Lavoro e Previdenza: POS: senza sanzioni la mancata installazione | Ipsoa

Nessun commento:

Posta un commento

Assenza di pochi minuti: licenziato

Licenziamento disciplinare anche solo per assenze di pochi minuti. Il giudice del lavoro di Imperia, nel confermare con ordinanza 10 agosto ...