giovedì 1 ottobre 2015

Hashish a casa: 440 grammi divisi in ‘panetti’. Condannato per spaccio

Oltre 400 grammi di hashish, conservati a casa. E' illogico pensare ad una scorta personale. Molto più sensato ipotizzare che la sostanza stupefacente sia destinata allo spaccio, anche tenendo presenti gli strumenti ritrovati nell’abitazione. La condanna a sedici mesi di reclusione viene di conseguenza (Cassazione, sentenza n. 36729/15).

Il caso

L’uomo è da considerare uno spacciatore in piena regola anche perchè la «sostanza stupefacente» è stata ritrovata suddivisa «in panetti». Senza dimenticare, poi, le diverse lame rinvenute nell’abitazione – tra cui addirittura «una lametta tagliacalli» –, tutte «sporche di droga», e un «bilancino di precisione». E' inevitabile la condanna, con pena ridotta, in secondo grado, a «un anno e quattro mesi di reclusione» e «3mila e 400 euro di multa».

In Cassazione, il legale dell’uomo ripropone la tesi del «consumo personale». Tutto inutile, però: per i Giudici del Palazzaccio, è solida la ricostruzione, tracciata tra primo e secondo grado, per la semplice ragione che sono stati evidenziati elementi assolutamente «idonei a dimostrare la detenzione per uso non personale». Su questo fronte, in particolare, è irrilevante la mancanza, evidenziata dal legale, di «involucri e sostanze da taglio», mentre, evidenziano i giudici, è decisivo il riferimento alla disponibilità di un «bilancino di precisione, attrezzo solitamente usato dagli spacciatori e non anche da semplici assuntori di droga», a cui va aggiunta poi la «parcellizzazione in quattro ‘panetti’» del grosso quantitativo di hashish.

Fonte: www.dirittoegiustizia.it /Hashish a casa: 440 grammi divisi in ‘panetti’. Condannato per spaccio - La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Rottamazione-bis: ecco come compilare la domanda

Il nuovo Modello DA 2000/17, disponibile da qualche giorno sul sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, deve essere inviato entro il 15 ...