mercoledì 22 gennaio 2014

Truffa alle assicurazioni, concorso di reati per chi crea il danno e poi lo aggrava

Sì al concorso del primo e secondo comma dell’articolo 642 del codice penale che prevede il reato di danneggiamento fraudolento di beni assicurati nelle due versioni di chi <<distrugge, disperde, deteriora od occulta cose di sua proprietà, falsifica o altera una polizza>> al fine di trarne vantaggio e di chi invece <<aggrava le conseguenze o denuncia un sinistro non accaduto ovvero distrugge, falsifica, altera o precostituisce elementi di prova o documentazione relativi al sinistro>>. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, con la sentenza 1856/2014, giudicando sul caso di un incendio doloso di un magazzino commerciale. I giudici hanno chiarito che le due condotte tipizzate non sono alternative, trattandosi di reati differenti e dotati di autonoma rilevanza penale che quindi ove siano integrati gli estremi fattuali concorrono tra loro

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

fonte: ilsole24ore.com/Truffa alle assicurazioni, concorso di reati per chi crea il danno e poi lo aggrava

Nessun commento:

Posta un commento

Multa stradale? Il postino non suona più, arriverà la Pec

Tempi moderni anche per le multe stradali che non verranno più recapitate dal postino bensì tramite pec. Ma il postino non andrà in pensione...