sabato 20 agosto 2011

Permessi studio anche ai precari: la cultura è un diritto della persona anche se non serve al datore

Corte di Cassazione, sez. lavoro, sent. n. 17401/11
Permessi studio anche ai precari: la cultura è un diritto della persona anche se non serve al datore

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Mancata riforma dell’ordinamento penitenziario: astensione dalle udienze 13 e 14 marzo 2018

L’Unione Camere Penali Italiane, rilevato che il provvedimento adottato ieri dal Consiglio dei Ministri, rinvia la possibile entrata in vigo...