giovedì 4 maggio 2017

Legittima difesa, sì della camera. Tutto il centrodestra vota contro

Sì dell'aula della camera alla nuova normativa sulla legittima difesa. Il testo, approvato dopo due anni, passa al senato. Critica la Lega che  ha manifestato la propria contrarietà con uno striscione "La difesa è sempre legittima". I voti a favore sono stati 225, 166 i contrari (tutto il centrodestra, SI e Mdp), 11 gli astenuti. La principale novità è che per la vittima di un'aggressione la reazione è considerata legittima difesa, quindi anche possibile con le armi, quando si verifica 'di notte', con 'violenza sulle persone o sulle cose'. Un sì particolarmente atteso, dopo mesi di polemiche, ma senza la partecipazione di Forza italia, come ha annunciato il leader del partito azzurro Silvio Berlusconi: "Forza Italia ha fatto il possibile per migliorarlo. Il nostro capogruppo Brunetta, e con lui Gelmini e Fontana e tutti i parlamentari che hanno seguito direttamente il provvedimento  hanno lavorato con rigore e con spirito costruttivo, e lo testimonia il fatto che alcune delle nostre proposte sono state recepite. Tuttavia il testo finale non è certo adeguato al bisogno di sicurezza degli italiani e a ciò che tutti gli italiani si attendono. In accordo con il Capogruppo Brunetta, ho espresso un parere contrario al disegno di legge in questione".  "Noi non siamo certo per la difesa 'fai da te' - ha aggiunto il leader di Forza Italia - ma di fronte al pericolo dev'essere garantito il diritto alla difesa. Il testo votato dalla maggioranza delude queste aspettative, non dà risposta al tema centrale del diritto alla difesa, lascia alla discrezionalità del giudice margini eccessivi". Il Pd ha replicato immediatemente: "Berlusconi parla in modo molto generico. Non credo conosca il testo che stiamo discutendo, e forse neanche quello approvato nel 2006 dal suo governo! Io penso che vogliano sottrarsi a qualsiasi responsabilità politica. Solo per questo dicono no ad una buona riforma", ha affermato il responsabile giustizia del partito David Ermini.  Quanto a Matteo salvini, leader della Lega Nord, ha dichiarato: "Questa legge è l'ennesimo affronto di un governo clandestino che arma i ladri e non difende i cittadini: quando la Lega sarà al governo farà una legge seria", ha detto il leader della Lega nord, Matteo Salvini, in piazza Montecitorio mentre l'aula della camera stava concludendo l'esame della legge di riforma . Con Salvini in piazza c'erano molti deputati del Carroccio, tutti indossavano magliette con le scritte: "La difesa è sempre legittima", "Io sto con le vittime". "Questa legge non ha senso, il governo copia malamente una nostra proposta, ma si tratta di un governo che è scafismo di Stato che difende i violenti e non protegge i cittadini". Insomma, come al solito è polemica, mentre i magistrati provano a spiegare che gli italiani già ora non sono del tutto indifesi o costretti ad assistere inerrmi a rapine e furti in casa. Per il capo dei Gip di Milano, Aurelio Barazzetta, è difficile "tutelare ancora di piu'" chi ricorre alla difesa in casa propria, come si tenta di fare con la modifica della legittima difesa che si sta dibattendo in parlamento. In un'intervista alla Stampa, Barazzetta ha osservato che il "requisito fondamentale è la proporzione tra offesa e difesa" ma esiste già la legittima difesa putativa, ad esempio "nel caso di rapina notturna in cui è difficile sapere se il ladro sia armato o no".

Fonte:www.italiaoggi.it/Legittima difesa, sì della camera. Tutto il centrodestra vota contro - News - Italiaoggi

Nessun commento:

Posta un commento

Reati stradali: Procura di Torino fissa le tariffe per il patteggiamento

La Procura di Torino ha pubblicato on line una tabella composta da ben 72 voci, che consente la definizione con patteggiamento o decreto pen...