venerdì 24 marzo 2017

Ok del governo alla proroga: per rottamare le cartelle di Equitalia c’è tempo fino al 21 aprile

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto ad hoc per prorogare dal 31 marzo al 21 aprile la scadenza per fare domanda di rottamazione delle cartelle esattoriali e dare tempo a Equitalia e agli altri enti della riscossione di rispondere ai contribuenti non più entro il 31 maggio ma entro il 15 giugno.
Chi aderisce alla rottamazione deve pagare l’importo residuo del debito senza sanzioni né interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si devono pagare gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. Alla sanatoria hanno aderito già oltre 400mila contribuenti allettati da risparmi che possono arrivare al 50% e oltre.
La definizione agevolata, introdotta con il decreto fiscale collegato alla manovra, è partita il 4 novembre, anche se è entrata nel vivo solo all’inizio di dicembre con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del testo definitivo, che ha portato diverse novità, a partire dalla possibilità di sanare con lo sconto anche i debiti col fisco affidati agli enti di riscossione in tutto il 2016.
A quasi 5 mesi dall’avvio della definizione agevolata, sono circa 600mila le istanze di definizione agevolata presentate ad Equitalia. Si tratta, sottolinea l’agenzia, di una «operazione straordinaria e senza precedenti che vede impegnate tutte le strutture della società di riscossione in particolare i 200 sportelli dove, per far fronte alle numerose richieste dei contribuenti, da alcune settimane sono state previste ulteriori 500 risorse per dare supporto, soprattutto nelle città a grande affluenza, al personale del front office».
Delle 598.988 domande presentate (dato aggiornato al 23 marzo), il 49,6% dei contribuenti lo ha fatto utilizzando il portale di Equitalia, l’email o la posta elettronica certificata, mentre il 48,9% si è rivolto alla rete degli sportelli, e il residuo 1,5% ha preferito canali tradizionali quali, ad esempio raccomandata o posta ordinaria.

Fonte: www.lastampa.it/Ok del governo alla proroga: per rottamare le cartelle di Equitalia c’è tempo fino al 21 aprile - La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Rettificazione di sesso: non è indispensabile l’intervento chirurgico

Con due ordinanze di analogo tenore, il Tribunale di Trento ha sollevato questione di legittimità costituzionale della norma che prevede la ...