mercoledì 1 giugno 2016

Giudici di pace, riforma insoddisfacente, sciopero confermato

Dopo che ieri notte alle 23,30 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'atteso decreto legislativo che prevede la conferma dei giudici di pace e dei magistrati onorari in servizio per quattro anni, l'Unione nazionale giudici di pace Unagipa e l'Associazione nazionale giudici di pace esprimono “insoddisfazione”. Il decreto, infatti, si legge in una nota, «non ha previsto la proroga dei colleghi in servizio che hanno già compiuto 68 anni almeno fino al 31 dicembre del 2016, come previsto dal decreto legge 83/2015».

Le organizzazioni di categoria manifestano altresì il loro «disappunto per le modalità e i tempi nei quali si è proceduto alla conferma dei colleghi in servizio, appena trenta minuti prima della scadenza del mandato di tutti i magistrati onorari in servizio». Per cui hanno deciso di confermare lo sciopero dei giudici di pace dal 6 all'11 giugno prossimi «restando la riforma completamente insoddisfacente sui profili essenziali delle tutele previdenziali e del riconoscimento di un compenso adeguato alle funzioni svolte».

Fonte: www.diritto24.ilsole24ore.com/art/guidaAlDiritto/dirittoCivile/2016-06-01/giudici-pace-riforma-insoddisfacente-sciopero-confermato-182043.php

Nessun commento:

Posta un commento

Mutuo, detrazione degli interessi in caso di morte del coniuge

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 129/E, precisa che «il coniuge superstite può usufruire della detrazione per gli interessi passi...