giovedì 5 maggio 2016

Infrazioni stradali, se non si indica il conducente è sanzionato il proprietario del veicolo

Multa per violazione del ‘Codice della Strada’. Non identificato, però, il conducente, anche perché la proprietaria del veicolo glissa, affermando di non essere in grado di fare chiarezza su questo aspetto.
Consequenziale per lei la sanzione amministrativa. Ora confermata anche dalla Cassazione (sentenza n. 8694/16).
Conducente. Chiaro il provvedimento adottato dal Prefetto: «sanzione pecuniaria» per la «proprietaria» dell’automobile. Ella non ha provveduto a comunicare i «dati» relativi al «conducente» che aveva violato il ‘Codice della Strada’.
«Pagamento» inevitabile per la donna, sanciscono poi il giudice di pace e i giudici del Tribunale, ritenendo lineare la visione adottata dalla Prefettura.
E tale valutazione è ora confermata anche in Cassazione.
Evidente, in sostanza, la violazione commessa dalla proprietaria del veicolo. Difatti, «la mera dichiarazione di non essere in grado di indicare i dati del conducente», oggetto di un «verbale», non è sufficiente per liberare da ogni responsabilità la persona a cui è intestata la vettura. Ciò anche tenendo presente che il «proprietario del veicolo» è destinatario di un «vero e proprio obbligo di collaborazione da prestare alla autorità preposta alla circolazione stradale».
Peraltro, in questa vicenda la donna non ha neanche «addotto motivi validi o circostanze eccezionali a giustificare l’omessa comunicazione».

Fonte: www.dirittoegiustizia.it/Infrazioni stradali, se non si indica il conducente è sanzionato il proprietario del veicolo - La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Reati stradali: Procura di Torino fissa le tariffe per il patteggiamento

La Procura di Torino ha pubblicato on line una tabella composta da ben 72 voci, che consente la definizione con patteggiamento o decreto pen...