venerdì 19 febbraio 2016

Prosciolto l'autista-cantante dell'Atac

È stato prosciolto da ogni accusa l’autista dell’Atac - l’azienda romana di trasporti - che pur essendo malato - con annessi certificati di malattia - la sera andava a cantare con il suo gruppo nei locali pubblici. Il giudice ha infatti stabilito che un lavoratore in malattia è tenuto a essere a disposizione per eventuali controlli negli orari previsti dalla legge ma poi, per il resto, è lecito oggetto di valutazione se la malattia presente nel certificato medico sia inconciliabile con l’attività extra-lavorativa.

Nel caso in oggetto è stato il giudice dell'udienza preliminare a prosciogliere l’autista dell'Atac accusato nella primavera 2014 dalla procura di truffa aggravata per essersi dato malato negli stessi giorni in cui la notte andava a esibirsi nei locali pubblici come cantante perché «il fatto non sussiste».

Sulla vicenda ha scritto il 9 febbraio 2016 Corriere Roma e il 15 febbraio 2016 se ne è occupata la trasmissione Quinta colonna.

fonte: www.ilsole24ore.com//EnricoBronzo//Prosciolto l'autista-cantante dell'Atac - Il Sole 24 ORE

Nessun commento:

Posta un commento

Mutuo, detrazione degli interessi in caso di morte del coniuge

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 129/E, precisa che «il coniuge superstite può usufruire della detrazione per gli interessi passi...