sabato 16 gennaio 2016

Depenalizzazione reati: risarcimenti invece del penale

Reati privatizzati: niente rischi penali, ma risarcimento danni a carico di chi ingiuria o ruba cose in comproprietà o usa una scrittura privata falsa. Con l’aggiunta di una sanzione civile punitiva se il fatto è stato commesso con dolo. Lo stato rinuncia, dunque, a prendere l’iniziativa e lascia alla vittima la decisione se agire contro il responsabile. Se si arriva a una condanna, lo stato, che nel frattempo è rimasto alla finestra, si ripresenta per incassare la sanzione civile. Se, però, la vittima non fa niente, il fatto rimane impunito e il responsabile la passa liscia. È quanto accadrà con l’applicazione del decreto legislativo, approvato ieri definitivamente dal consiglio dei ministri, in attuazione dell’articolo 2, comma 3, della legge 67/2014, che abroga alcuni reati e li trasforma in semplici illeciti civili puniti anche con una sanzione pecuniaria. La novità riguarda anche i fatti commessi precedentemente alla entrata in vigore del decreto legislativo in commento: chi ha fatto querela non potrà fare altro che rivolgersi al giudice civile.

fonte: www.italiaoggi.it//Risarcimenti invece del penale - News - Italiaoggi

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro domestico, nessun obbligo di comunicare l’infortunio lieve

I datori di lavoro domestici non hanno l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni sul lavoro lievi, anche quando si tratta di prestazio...