venerdì 11 dicembre 2015

Omicidio stradale, divieto di nuova patente anche per 20 anni

Pene severe per il nuovo reato di omicidio stradale commesso dal conducente di veicoli che si renda responsabile dell’evento mortale a causa della sua condotta di guida imprudente. Arresto facoltativo in flagranza, reclusione fino a 18 anni nei casi più gravi e divieto di nuova patente anche per 20 anni. Mano pesante anche nei casi del nuovo reato di lesioni personali stradali. Lunga inibizione alla guida sul territorio italiano per i titolari di licenza di guida rilasciata da uno stato estero. Lo prevede il maxi emendamento del governo al disegno di legge S 859 che è stato approvato ieri dall’aula del senato. Il testo definitivo, che ora passerà all’esame finale della camera, prevede l’introduzione dei due nuovi reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali. In particolare, è prevista la reclusione da 8 a 12 anni in caso di omicidio stradale colposo, la reclusione da 3 a 5 anni in caso di lesioni personali stradali gravi e la reclusione da 4 a 7 anni in caso di lesioni personali stradali gravissime, qualora il conducente si trovi in stato di ebbrezza alcolica con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l (ovvero quello più basso di 0,8 g/l nel caso dei conducenti professionali) o di alterazione psico-fisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Invece, la reclusione va da 4 a 10 anni per l’omicidio stradale oppure da 1 anno e 6 mesi a 3 anni per le lesioni stradali gravi e da 2 a 4 anni per le lesioni stradali gravissime, se il conducente causa l’evento mortale o lesivo violando le seguenti norme del codice della strada:  guida con tasso alcolemico superiore a 0,8, ma non superiore a 1,5 g/h;  superamento di specifici limiti di velocità (velocità pari o superiore al doppio della velocità consentita e comunque di almeno 70 km/h in un centro urbano ovvero superiore di almeno 50 km/h rispetto alla velocità massima consentita, su strade extraurbane):  attraversamento delle intersezioni semaforiche con luce rossa;  sorpasso di un altro mezzo in corrispondenza di un attraversamento pedonale o di linea continua, inversione del senso di marcia in prossimità o in corrispondenza di intersezioni, curve o dossi; circolazione contromano
fonte: www.italiaoggi.it//Omicidio stradale, via la patente per 20 anni - News - Italiaoggi

Nessun commento:

Posta un commento

Cassazione: nell’assistenza a un disabile sono validi i congedi anche solo per la notte

La legge sui congedi retribuiti per assistere un familiare con grave disabilità non prevede orari per l’assistenza, basta essere presenti an...