venerdì 12 giugno 2015

Se le finiture sono di pregio, l’immobile è da considerarsi di lusso

Se le finiture rendono “di lusso” un immobile, non lo si può considerare una semplice abitazione civile. La Cassazione, con la sentenza 12024/15, ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate contro una coppia di contribuenti che avevano un immobile in zona di pregio, e che lo avevano classificato – correttamente, secondo la CTR – in zona A/2, anche in considerazione del fatto che in zona non erano presenti altre unità di categoria A/1.

L’Agenzia delle Entrate ha presentato ricorso, sostenendo che l’immobile in oggetto era di livello superiore rispetto a quelli dei fabbricati di tipo residenziale. In particolare, presentava “finiture interne ed esterne superiori alla media”. “La legge – hanno evidenziato gli Ermellini – non pone una specifica definizione della categorie e delle classi catastali, sicché la qualificazione di un’abitazione in signorile, civile e popolare […] costituisce il portato di un apprezzamento di fatto da riferire a nozioni presenti nelle opinioni generali alle quali corrispondono specifiche caratteristiche che sono, pure, mutevoli nel tempo, sia sul piano della percezione dei consociati sia sul piano oggettivo per il deperimento dell’immobile, o per il degrado dell’area ove lo stesso si trovi”.

La classificazione dell’immobile dei coniugi, tuttavia, era stata comprovata da un’affermazione (“considerate le caratteristiche tipologiche e costruttive dell’intero immobile”) che non soddisfaceva alcuna tesi sulla classificazione dell’immobile. Dunque, a fronte dell’insufficienza motivazionale, ben più evidenti si sono dimostrate le considerazioni dell’Agenzia; i Giudici non hanno potuto far altro che accogliere il ricorso.

Fonte: www.fiscopiu.it/Se le finiture sono di pregio, l’immobile è da considerarsi di lusso - La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

La riparazione per l'ingiusta detenzione: istanza ed elementi di valutazione

L'art. 315 c.p.p. nel disciplinare il procedimento per la riparazione dell'ingiusta detenzione, richiama le norme sulla riparazione ...