sabato 21 febbraio 2015

Atto di citazione dinanzi al tribunale (formula)

TRIBUNALE CIVILE DI _____
Atto di citazione
 [.....], quale amministratore e legale rappresentante della [.....] S.r.l., cod. fiscale [.....], con sede in [.....] alla via [.....] ed al n. [.....] e domiciliata in [.....] alla via [.....] ed al n. [.....], presso lo studio dell'avv. [.....], cod. fiscale [.....], che la rappresenta e difende in forza di procura [.....]
 PREMESSO
 - che, in data [.....], ha consegnato a [.....], cod. fiscale [.....], titolare dell'omonima ditta, n. [.....] maglie, come da fattura n. [.....] e bolla di consegna n. [.....], questa ultima debitamente sottoscritta, per avvenuta ricezione (doc. n. 1 e 2);
 - che, il prezzo della merce fornita, era stato pattuito in complessivi € [.....], come da contratto per scrittura privata, concluso inter partes in data [.....] (doc. 3);
 - che, scaduto il termine contrattuale e nonostante i successivi solleciti, anche a mezzo del sottoscritto difensore, [.....] non ha provveduto al pagamento (doc. 4);
 - che, poiché l'attore intende chiedere la condanna di [.....] al pagamento di quanto dovuto, oltre ad interessi ed al maggior danno, come sarà in causa dimostrato;
 CITA
 [.....], , cod. fiscale [.....], titolare dell'omonima ditta, residente in [.....] alla via [.....] ed al n. [.....], a comparire davanti all'intestato tribunale di [.....], all'udienza del giorno [.....], ore di rito, davanti al giudice che verrà designato, con invito a costituirsi nelle forme di legge ed almeno venti giorni prima la fissata udienza e con avvertimento che la costituzione oltre il termine indicato darà luogo alle decadenze di cui agli art. 38 e 167 c.p.c.; e, che, comunque, in mancanza di costituzione, si procederà in sua contumacia, per sentire accogliere le seguenti
 CONCLUSIONI
 - condannare il convenuto [.....] al pagamento, a favore dell’istante [.....] S.r.l.,di complessivi € [.....] ed a titolo di prezzo di fornitura della merce come sopra identificata, oltre ad interessi legali ed al risarcimento del maggior danno, come verrà provato;
 - con vittoria di spese, diritti ed onorari del presente giudizio, oltre ad IVA e CPA e come per legge.
 In via istruttoria, chiede ammettersi prova per interpello e testi, sui successivi capitoli:
 1) Vero che [.....];
 2) Vero che [.....];
 3) Vero che [.....];
 Indica, quali testi, i sigg. 1) [.....]; 2) [.....];
 Deposita i seguenti documenti:
 1) fattura n. [.....];
 2) bolla di consegna [.....];
 3) contratto di fornitura [.....];
 4) lettera raccomandata a.r. di sollecito e messa in mora [.....]
 Dichiara di voler ricevere le comunicazioni a mezzo fax al n. [.....] / indirizzo di posta elettronica certificata [.....] . (1)
 Ai fini del versamento del contributo unificato per le spese di giustizia, dichiara che il valore della causa è di € [.....]. (2)
  [.....], addì [.....]
 avv. [.....]
Procura alle liti
Io sottoscritto ___, residente in ___, via __, informato ai sensi dell’art. 4, co. 3, D. Lgs. n. 28/2010, della possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione ivi previsto e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto, come da atto allegato, e delego a rappresentarmi e difendermi in ogni fase e grado del presente procedimento e nella eventuale fase esecutiva o di opposizione, l’avv. ____ (C.F____, e-mail ____, fax ____), conferendo allo stesso ogni e più ampia facoltà di legge, ivi comprese quelle di farsi sostituire, nominare procuratori e domiciliatari, eleggere domicilio in altre sedi, disporre l’accensione e la cancellazione di formalità nei pubblici registri, sottoscrivere diffide, transigere, conciliare, riscuotere somme  trattenendole in conto spese e competenze tutte, rinunciare agli atti del giudizio ed alla eventuale esecuzione, nonché compiere quanto possa occorrere per il completamento e la definizione dell’incarico affidato, con espressa e preventiva ratifica di ogni suo atto e/o operato. Eleggo domicilio presso  il di lui studio, in ____ (___), Via ____ n. ____ (3)
Dichiaro altresì, di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13, D. Lgs. n. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei relativi dati.
Luogo e data _________
Visto per autentica della firma Avv. ___
Relata di notifica
Il ____ (giorno, mese, anno) in ____, a richiesta dell’Avv. ____ per il proprio cliente ____ io sottoscritto Uff. Giud. addetto alle notifiche presso l’ufficio unico dell’intestato Tribunale, ho notificato il suesteso atto di citazione alla Società ____ S.l.r., in persona del l.r.p.t. Sig. ____ (nome e cognome), presso la sede legale in ____, via ____, n. ___, consegnandone copia come segue: (indicare il modo della notificazione; se la notificazione avviene a mezzo posta si dirà: inviandone copia ivi a mezzo del servizio postale ai sensi di legge).
Luogo e data ___________

(1) Ai sensi dell’art. 16, co. 4, D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 (convertito in L. 17 dicembre 2012, n. 221), “Nei procedimenti civili le comunicazioni e le notificazioni a cura della cancelleria sono effettuate esclusivamente per via telematica all'indirizzo di posta elettronica certificata risultante da pubblici elenchi o comunque accessibili alle pubbliche amministrazioni, secondo la normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici. ... La relazione di notificazione è redatta in forma automatica dai sistemi informatici in dotazione alla cancelleria”. Sulle modalità ed efficacia delle disposizioni v. l’art. 16, del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179.
(2) Si ricorda che ai sensi dell'art. 13, co. 3 bis, d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, introdotto dall’art. 37, co. 6, lett. q, D.L. 6 luglio 2011, n. 98, convertito in L. 15 luglio 2011, n. 111 modificato da ultimo dall’art. 45 bis della L. 11 agosto 2014, n. 114, di conversione del D.L. 24 giugno 2014, n. 90 "Ove il difensore non indichi il proprio numero di fax ai sensi dell’art. 125, primo comma, del codice di procedura civile …., ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell'atto introduttivo del giudizio …. il contributo unificato è aumentato della metà."
(3) Attenzione: qualora si tratti di controversie in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, si deve esperire preventivamente procedimento di mediazione ai sensi dell’art. 84 del D.L. 21 giugno 2013, n. 69 (c.d. Decreto del Fare), convertito dalla L. 9 agosto 2013, n. 98. L’esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale.
fonte: www.altalex.com//Atto di citazione dinanzi al tribunale

Nessun commento:

Posta un commento

Assenza di pochi minuti: licenziato

Licenziamento disciplinare anche solo per assenze di pochi minuti. Il giudice del lavoro di Imperia, nel confermare con ordinanza 10 agosto ...