venerdì 7 marzo 2014

Proroga rottamazione cartelle: la scadenza del 31 marzo ora è ufficiale

La disposizione della Legge di Stabilità 2014 (art. 1, comma 618, Legge 27 dicembre 2013, n. 147) che prevedeva la possibilità di estinguere, in via agevolata, i debiti risultanti dai ruoli emessi da uffici statali, agenzie fiscali, regioni, province e comuni, che fossero stati affidati agli agenti incaricati della riscossione entro il 31 ottobre 2013, ha ottenuto la tanto sospirata proroga al 31 marzo 2014, grazie al D.L. 06 marzo 2014, n. 16, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale (G.U. n. 51). La mancata conversione del D.L. 151/2013, che ha “mietuto tra le sue vittime” il bonus arredi (che torna ad essere agevolabile solo nel limite delle spese di ristrutturazione), rischiava, infatti di portare con sé anche il differimento della sanatoria sulle cartelle. In realtà già dai primi giorni successivi alla mancata conversione del decreto era emersa la volontà di consentire la prosecuzione della procedura relativa alla rottamazione delle cartelle. Ricordiamo, tra l’altro, che detta proroga non appariva nell’originaria stesura del decreto, ma solo in un successivo emendamento. Dunque i contribuenti avranno ancora tempo sino al 31 marzo 2014 per pagare l’intero importo iscritto a ruolo (riferito a carichi “affidati in riscossione fino al 31 ottobre 2013") e le somme per la remunerazione dei diritti alla riscossione. L’agevolazione consisterà nell’esclusione dal pagamento degli interessi per ritardata iscrizione a ruolo (ex art. 20, D.P.R. 29 settemnbre 1973, n. 602) e degli interessi di mora (ex art. 30, D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602). Le somme, come si evince dal portale di Equitalia (http://www.gruppoequitalia.it), potranno essere versate utilizzando, negli uffici postali, il bollettino “F35”, avendo cura di indicare nel campo “Eseguito da”, oltre ai propri dati anagrafici, la dicitura “Definizione Ruoli - L.S. 2014”. Si segnala, infine, che la riscossione dei carichi, in conseguenza della proroga, è stata differita dal 15 marzo 2014 al 15 aprile 2014.

Fonte: http://fiscopiu.it/La Stampa - Proroga rottamazione cartelle: la scadenza del 31 marzo ora è ufficiale

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro domestico, nessun obbligo di comunicare l’infortunio lieve

I datori di lavoro domestici non hanno l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni sul lavoro lievi, anche quando si tratta di prestazio...