lunedì 16 dicembre 2013

Interessi legali: dal 1° gennaio si cambia

Sulla Gazzetta Ufficiale del 13 dicembre (Serie Generale n. 292) è stato pubblicato il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze datato 12/12/2013, che dal 1° gennaio 2014 riduce dal 2,50% all’1% il tasso degli interessi legali. Si tratta di un abbattimento particolarmente significativo (pari al 60% del tasso preesistente), evidentemente indotto dalla necessità di contribuire a scuotere un’economia stremata, che nonostante  le dichiarazioni ottimistiche di alcuni esponenti della classe politica ai massimi livelli fa registrare uno stato di salute, in termini d’investimenti e, soprattutto, di occupazione, sempre più prossimo al collasso. Gli interessi legali, dal lontano 1942 (anno in cui entrò in vigore l’art. 1284 c.c. che li contempla) al 15/12/1990, sono stati pari al 5% annuo; il 16/12/1990, e fino al 31/12/1996, furono portati al 10%, mentre dall’1/1/1997 furono nuovamente ridotti al 5%, ma con questa innovazione: il loro ammontare non viene più fissato per legge ma viene aggiornato annualmente con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze entro il 15 dicembre dell’anno precedente a quello in cui il nuovo tasso sarà applicabile, tenuto conto del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a 12 mesi e del tasso d’inflazione registrato nell’anno (se entro il 15 dicembre non viene fissata una nuova misura del saggio, questo rimane invariato per l’anno successivo).

Riassumendo:
dal 21/4/1942 al 15/12/1990 - 5%
dal 16/12/1990 al 31/12/1996 - 10%
dall’1/1/1997 al 31/12/1998 - 5%
dall’1/1/1999 al 31/12/2000 - 2,50%
dall’1/1/2001 al 31/12/2001 - 3,50%
dall’1/1/2002 al 31/12/2003 - 3%
dall’1/1/2004 al 31/12/2007 - 2,50%
dall’1/1/2008 al 31/12/2009 - 3%
dall’1/1/2010 al 31/12/2010 - 1%
dall’1/1/2011 al 31/12/2011 - 1,50%
dall’1/1/2012  al 31/12/2013 - 2,50%
dall’1/1/2014  -  1%

Fonte: http://dirittoditutti.giuffre.it/La Stampa - Interessi legali: dal 1° gennaio si cambia

Nessun commento:

Posta un commento

Mutuo, detrazione degli interessi in caso di morte del coniuge

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 129/E, precisa che «il coniuge superstite può usufruire della detrazione per gli interessi passi...