venerdì 15 novembre 2013

Finto malato invia fotocopie di certificati falsi: se i documenti producono effetti è reato

Non sussiste il reato di falso documentale, per inesistenza dell’oggetto, quando la falsificazione ha ad oggetto una copia fotostatica, presentata come tale, atteso che quest’ultima non ha, di per sé, valore di documento e può essere produttiva di effetti giuridici solo se autenticata o non espressamente disconosciuta. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione nella sentenza 25412/13. Nel caso, i giudici di legittimità non hanno ritenuto applicabile tale affermazione, ma hanno ravvisato l’integrazione nel fatto del reato di falsità materiale commessa dal privato in certificati ex art. 482 c.p. Infatti, l’imputato aveva conseguito l’ingiusto profitto, costituito dalla percezione del trattamento retributivo dovuto in caso di malattia, pur non sussistendone i presupposti, con conseguente danno per il datore di lavoro, già con la semplice trasmissione dei certificati contraffatti via fax. Utilizzo della fotocopia come originale. Difatti, nella fattispecie concreta, la fotocopia, trasmessa via fax, aveva l’apparenza dell’originale e veniva utilizzata in quanto tale e non come fotocopia, rivelandosi del tutto idonea a palesare una contraffazione dei certificati originali. Perciò, per la Suprema Corte, il comportamento dell’imputato era idoneo a indurre in errore il datore di lavoro in ordine alla legittimità delle sue assenze per malattia, a nulla rilevando, ai fini dell’integrazione del reato, la circostanza che il datore si sarebbe potuto avvedere prima del comportamento truffaldino tenuto dall’imputato, ove avesse tempestivamente richiesto, dopo l’invio del fax, il deposito dei certificati in originale. Però, nonostante i documenti avessero l’apparenza e fossero stati utilizzati come originali, gli Ermellini hanno dovuto annullare senza rinvio la sentenza impugnata per prescrizione del reato.

Fonte: www.dirittoegiustizia.it /La Stampa - Finto malato invia fotocopie di certificati falsi: se i documenti producono effetti è reato

Nessun commento:

Posta un commento

Sgombero immobili abusivamente occupati: responsabile dell’inerzia è il Ministero

Occupazione abusiva di uno stabile: il Tribunale di Roma condanna il Ministero dell’Interno al risarcimento dei danni, nella misura di € 266...