giovedì 21 novembre 2013

Fatture false rinvenute durante il controllo della polizia? Il sequestro è legittimo

La Corte di Cassazione – con la sentenza n. 46233 del 19 novembre 2013 – si è pronunciata sulla legittimità del sequestro di fatture false operato nell’ambito di un controllo di polizia per strada, in assenza del difensore. Le fatture erano state rinvenute in occasione di un controllo stradale su mezzi in transito predisposto dalla Polizia di Stato. Gli agenti rilevavano che l’indagato mostrava indecisione alla vista dell’auto della polizia, una volta fermato risultava privo di patente di guida e di altri documenti d’identità e ad un controllo in banca dati risultava gravato da numerosi precedenti penali. Alla luce di tali elementi fattuali la Polizia non aveva ritenuto di dover attendere il decreto di perquisizione dell’autorità giudiziaria per accertare l’eventuale possesso di armi, esplosivi, o strumenti di effrazione. La Suprema Corte ha ricordato come l’art 4 della Legge n. 152/75 consente alla polizia giudiziaria, nel corso di operazioni di polizia ed in casi di eccezionale necessità e urgenza nel corso dei quali non è possibile ottenere tempestivamente un provvedimento dell’autorità giudiziaria, di procedere, oltre che all’identificazione, anche all’immediata perquisizione sul posto di persone il cui atteggiamento o la cui presenza, in relazione a specifiche e concrete circostanze di luogo e di tempo non appaiono giustificabili, al solo fine di accertare l’eventuale possesso di armi, esplosivi e strumenti di effrazione. Nei casi suddetti la perquisizione può estendersi anche al mezzo di trasporto. Nel caso in esame, veniva posto in dubbio che le circostanze in cui l’attività di perquisizione  era stata espletata potessero essere ricondotte nella nozione di “operazioni di polizia” presente nella norma suindicata. I Giudici della Corte di Appello di Firenze avevano ritenuto che l’attività di controllo posta in essere dalla polizia giudiziaria nella fattispecie concreta rientrasse a pieno nella definizione di “operazione di polizia” individuata dall’art. 4 della Legge n. 152/75. I Giudici di legittimità hanno ritenuto valida l’argomentazione logica operata dai giudici territoriali affermando che una concezione ampia del termine “operazioni di polizia” risponde adeguatamente alle finalità perseguite dalla legge che sono evidentemente quelle di consentire una efficace tutela dell’ordine pubblico attraverso l’estemporanea effettuazione di perquisizioni.

Fonte: http://fiscopiu.it/La Stampa - Fatture false rinvenute durante il controllo della polizia? Il sequestro è legittimo

Nessun commento:

Posta un commento

La riparazione per l'ingiusta detenzione: istanza ed elementi di valutazione

L'art. 315 c.p.p. nel disciplinare il procedimento per la riparazione dell'ingiusta detenzione, richiama le norme sulla riparazione ...