venerdì 6 settembre 2013

Il giudice ordinario può imporre alla scuola il rispetto dei limiti di inquinamento acustico

Corte di Cassazione - sezioni Unite civili - sentenza 6 settembre 2013 n. 20571
   
Il giudici ordinario può imporre all’istituto scolastico il rispetto dei limiti dell’inquinamento sonoro, causato dai bambini che giocano all’aperto. Lo hanno precisato le Sezioni unite della Cassazione con la sentenza del 6 settembre 2013 n. 20571. Secondo i giudici "è applicabile il principio secondo il quale l'inosservanza da parte della pubblica amministrazione , nella gestione (e manutenzione) dei beni che ad essa appartengono, (delle regole tecniche, ovvero) dei canoni di diligenza e prudenza, può essere denunciata dal privato dinanzi al giudice ordinario non solo ove la domanda sia rivolta a conseguire la condanna della p.a. al risarcimento del danno patrimoniale, ma anche ove miri alla condanna della stessa ad un facere (o ad un non facere), giacchè la domanda non investe scelte ed atti autoritativi dell'amministrazione, ma attività soggetta la rispetto del principio del neminem laedere",
  © RIPRODUZIONE RISERVATA
Fonte: ilsole24ore
Il giudice ordinario può imporre alla scuola il rispetto dei limiti di inquinamento acustico

Nessun commento:

Posta un commento

Sgombero immobili abusivamente occupati: responsabile dell’inerzia è il Ministero

Occupazione abusiva di uno stabile: il Tribunale di Roma condanna il Ministero dell’Interno al risarcimento dei danni, nella misura di € 266...