mercoledì 14 agosto 2013

DL Carceri: approvata in via definitiva la legge di conversione

DL Carceri: approvata in via definitiva la legge di conversione

Le principali novità apportate in sede di conversione:
  • possibilità di disporre la custodia cautelare in carcere per delitti per cui è prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a 5 anni e per il delitto difinanziamento illecito dei partiti;
  • inasprita la pena per il reato di atti persecutori ex art. 612bis c.p., punito con la reclusione da 6 mesi a 5 anni;
  • ampliate le modalità di svolgimento del lavoro di pubblica utilità per i detenuti e gli internati, i quali possono svolgere la loro attività anche a sostegno delle famiglie delle vittime dei reati da loro commessi. Esclusi da tali previsioni i condannati per il delitto ex art. 416bis c.p. e per i delitti commessi avalendosi delle condizioni previste dallo stesso articolo oppure al fine di agevolare l'attività delle associazioni in esso previste;
  • elevata a 30 giorni la durata dei permessi premio per i detenuti minori di età, durata che in ciascun anno di espiazione non può eccedere i 100 giorni (contro i 60 del passato). Ampliata altresì la possibilità di accesso ai permessi premio;
  • revoca della detenzione domiciliare per il detenuto che sia condannato per evasione;
  • previste misure per favorire l'attività lavorativa di detenuti ed internati, attraverso la concessione di sgravi contributivi e crediti d'imposta a cooperative sociali ed imprese. 

Nessun commento:

Posta un commento

Assenza di pochi minuti: licenziato

Licenziamento disciplinare anche solo per assenze di pochi minuti. Il giudice del lavoro di Imperia, nel confermare con ordinanza 10 agosto ...