giovedì 28 febbraio 2013

La comunità vuole il rimborso per il mantenimento della minore: il Comune deve pagare

 La comunità vuole il rimborso per il mantenimento della minore: il Comune deve pagare

Disoccupata perché depressa, non più giovane e residente in periferia: il marito le deve l’assegno

La Stampa - Disoccupata perché depressa, non più giovane e residente in periferia: il marito le deve l’assegno

Maxi-risarcimento per il precario della scuola

Maxi-risarcimento per il precario della scuola - Il Sole 24 ORE

Al reo va applicata la legge più favorevole anche se viene modificata dopo i fatti

Al reo va applicata la legge più favorevole anche se viene modificata dopo i fatti

Al coniuge superstite i diritti di abitazione sulla casa familiare e di uso sui mobili

Al coniuge superstite i diritti di abitazione sulla casa familiare e di uso sui mobili

Giudici di pace, ai comuni 60 giorni per salvare gli uffici

Giudici di pace, ai comuni 60 giorni per salvare gli uffici

Processo telematico: nullità della costituzione in giudizio per… problemi tecnici

Processo telematico: nullità della costituzione in giudizio per… problemi tecnici

Stupefacenti: si allarga il concetto di ''uso personale''

Stupefacenti: si allarga il concetto di ''uso personale''

martedì 26 febbraio 2013

Nonnismo, la Difesa paghi per i danni psichiatrici

Nonnismo, la Difesa paghi per i danni psichiatrici

Arresti domiciliari, sì al lavoro esterno se l’Isee attesta l’indigenza

Arresti domiciliari, sì al lavoro esterno se l’Isee attesta l’indigenza

Coincidenze: obbligo di rimborso se il ritardo all'arrivo è di 3 ore

Coincidenze: obbligo di rimborso se il ritardo all'arrivo è di 3 ore

Stop al gossip di vicinato: è diffamazione

 Stop al gossip di vicinato: è diffamazione

Superato il termine dell’accordo collettivo il contratto va convertito in tempo indeterminato

Superato il termine dell’accordo collettivo il contratto va convertito in tempo indeterminato

Estradizione, dopo i 40 giorni se manca la richiesta scatta la scarcerazione

Estradizione, dopo i 40 giorni se manca la richiesta scatta la scarcerazione

Elezioni 2013: i dati definitivi

Elezioni 2013: i dati definitivi

Condanna al risarcimento per ingiuria su Facebook: sentenza

Condanna al risarcimento per ingiuria su Facebook: sentenza | il Blog di Angelo Pacifico

venerdì 22 febbraio 2013

Abolizione dell'appello: da Mentana è Ingroia che imita Crozza


L'imitatore di Ingroia, la controfigura di Mentana e la macchietta degli avvocati.
Il candidato Ingroia propone l'abolizione dell'appello ma evita di argomentare, ammiccando agli avvocati penalisti timorosi di perdere lavoro. Enrico Mentana non lo incalza. Ma forse non era un'intervista sulla giustizia. Forse era uno spettacolo di Crozza.

Abolizione dell’appello: da Mentana è Ingroia che imita Crozza.

In una campagna elettorale in cui il tema delle riforme di giustizia viene in genere maltrattato, il meno che ci si poteva aspettare da un giornalista di vaglia come Enrico Mentana, era un invito ad Antonio Ingroia ad esporre con chiarezza il contenuto di alcune delle paradossali idee che propaganda, come quella di abrogare il giudizio di appello.
Invece, di fronte all'affermazione dell’ex pm - che senza riuscire a spiegare si limitava a rispondere che a contrastare questa assurdità sarebbero solo le Camere Penali - Mentana è stato al gioco, traducendo l'affermazione del candidato nel trito clichè degli avvocati che sono contro per ragioni di bottega preoccupati di perdere, con l’appello, qualche occasione di lavoro.
Con ciò è sfumata l’occasione di ricordare al candidato non solo le serie ragioni giuridiche che militano contro questa boutade - e si ritrovano in qualsiasi documento licenziato dall’Unione Camere Penali Italiane da una ventina di anni ad oggi – ma anche, molto più semplicemente, che senza l’appello Enzo Tortora sarebbe morto “camorrista”.
Destino infame che toccherebbe ogni anno - se la proposta di Ingroia diventasse legge - anche a molti altri cittadini le cui condanne, sbagliate, vengono riformate dalle Corti di Appello.
Ma se il giornalista, per parafrasare la rozza logica che tanto piace a certi procuratori, “poteva non sapere”, Ingroia invece ben conosce quelle motivazioni e la loro fondatezza, condivisa dai migliori giuristi, anche quelli che di processi non vivono. Lui, almeno, avrebbe dovuto rifiutare la scorciatoia banalizzante, precisando il proprio pensiero attraverso la confutazione dei motivi - serissimi - che gli vengono opposti dagli avvocati penalisti italiani nell’interessi di tutti i cittadini.
Invece no. Il candidato ha condiviso al volo una scorciatoia così triviale e, sfoderando il suo sorriso ammiccante – quello che allude ma non dice per mancanza di argomenti - si è trasformato nella sua più riuscita imitazione: Crozza.
Solo che non ha fatto ridere.
La Giunta
Roma, 22 febbraio 2013
visualizza la nota dell'UCPI in formato pdf

Consulta, bocciati i paletti delle regioni agli orari dei negozi nei festivi

Consulta, bocciati i paletti delle regioni agli orari dei negozi nei festivi

Tares, in certi casi non si dovrà pagarla

Tares, in certi casi non si dovrà pagarla

Lui ha un patrimonio immobiliare, lei deve pagare le rate del mutuo: riconosciuto il diritto all’assegno

 Lui ha un patrimonio immobiliare, lei deve pagare le rate del mutuo: riconosciuto il diritto all’assegno

giovedì 21 febbraio 2013

Occupazione al Vergani, primi interrogatori


Tesi, preoccupati, a disagio in una situazione così lontana dalla loro quotidianità: le auto della polizia, gli uffici della questura, le domande degli ispettori della Digos. Due dei dieci ragazzi indagati per l’occupazione all’istituto alberghiero Vergani sono stati ascoltati ieri a Palazzo Camerini, assistiti dai loro avvocati e accompagnati (sono entrambi minorenni) dai loro genitori. Un interrogatorio durato poco più di un’ora – in stanze separate – per ripercorrere i fatti del 24 novembre, quando un gruppo di studenti decise di staccarsi dal corteo e raggiungere la scuola di via Sogari per compiere quello che hanno definito un “atto dimostrativo”. «Il ragazzo ha risposto a tutte le domande – dichiara l’avvocato Emiliano Mancino, che assiste uno dei due minori sentiti ieri – Gli è stato chiesto di ricostruire gli avvenimenti della giornata: il corteo, l’arrivo al Vergani, la bravata di un loro compagno di chiudere due cancelli con lucchetto e catena». Inizialmente l’unico studente a risultare indagato era stato proprio il quindicenne che materialmente aveva chiuso le porte (a suo carico c’è un verbale di sequestro della catena e del lucchetto), ma la relazione dei poliziotti della Digos unita alle testimonianze raccolte sul posto hanno finito per estendere il provvedimento a dieci ragazzi (otto minori e due maggiorenni), che devono rispondere di occupazione arbitraria di pubblico edificio. Il fatto di aver evitato di chiudere tutti gli ingressi della scuola ha risparmiato loro il rischio di un’ulteriore contestazione per sequestro o violenza privata. Gli interrogatori proseguiranno nei prossimi giorni, contando di terminarli prima della pausa natalizia. Gli atti poi verranno trasmessi alla procura dei Minori (e a quella ordinaria nel caso dei due maggiorenni) per una valutazione che potrà sfociare in una richiesta di archiviazione o di rinvio a processo. «Non parlo dell’interrogatorio, ci sono indagini in corso -precisa l’avvocato Antonella Martina, legale del secondo indagato (una studentessa) convocato ieri in questura – Quello che posso dire è che si è trattato di un’azione del tutto pacifica, senza danneggiamenti, senza condotte aggressive o ingiuriose. I ragazzi volevano semplicemente manifestare il loro diritto di critica».
Tra qualche giorno sarà interrogato il quindicenne che, stando alla ricostruzione, ha chiuso i cancelli: «Risponderemo a tutte le domande affrontando la situazione in modo responsabile – chiarisce l’avvocato Marina Prosperi – Nessuno si aspettava un’accusa così pesante considerato che il tutto è durato non più di 15 minuti e si configura al massimo come un tentativo di occupazione. Nessuno è stato costretto all’interno della scuola, una delle entrate è sempre rimasta fruibile».(a.m.)

Sì all’assegnazione di mansioni inferiori se non sono prevalenti

Sì all’assegnazione di mansioni inferiori se non sono prevalenti

Legittima l’indagine della Corte dei conti se la consulenza non è motivata

Legittima l’indagine della Corte dei conti se la consulenza non è motivata

Condominio, per l’installazione di cancelli non serve la maggioranza qualificata

Condominio, per l’installazione di cancelli non serve la maggioranza qualificata

Il proprietario del piano superiore non può chiudere la scala con una porta

Il proprietario del piano superiore non può chiudere la scala con una porta

mercoledì 20 febbraio 2013

Dirigente medico: morfina, 24 ore di tolleranza per l’errore di contabilizzazione

Cassazione penale, sez. III, sent. n. 8058/2013
Dirigente medico: morfina, 24 ore di tolleranza per l’errore di contabilizzazione

L’ex deve integrare il reddito del coniuge baby pensionato

L’ex deve integrare il reddito del coniuge baby pensionato

Rinvio al giudice a quo per la liquidazione delle spese della parte civile

Rinvio al giudice a quo per la liquidazione delle spese della parte civile

Rc auto, 15 giorni di copertura aggiuntiva in attesa di pagare il premio

Rc auto, 15 giorni di copertura aggiuntiva in attesa di pagare il premio

Cassazione: si precisano i rapporti fra concussione e la nuova figura dell’induzione a dare o promettere utilità

Cassazione: si precisano i rapporti fra concussione e la nuova figura dell’induzione a dare o promettere utilità :: Diritto & Diritti

Sì alla risarcibilità dell’operazione sbagliata se il paziente ha assentito sulla base di informazioni non corrette

Cassazione civile, sez. III, sent. n. 4030/2013
Sì alla risarcibilità dell’operazione sbagliata se il paziente ha assentito sulla base di informazioni non corrette

L’offesa inviata ad una casella e-mail non è diffamazione

Cassazione penale, sez. V, sent. n. 8011/2013
L’offesa inviata ad una casella e-mail non è diffamazione

Responsabile il medico di fiducia che non “collabora” con i chirurghi

Responsabile il medico di fiducia che non “collabora” con i chirurghi

Incidenti sugli sci, gestore responsabile solo se non segnala pericoli particolari

Incidenti sugli sci, gestore responsabile solo se non segnala pericoli particolari

giovedì 14 febbraio 2013

Responsabilità limitata alle spese per il notaio che non fa la visura quando il prezzo è già stato pagato

Responsabilità limitata alle spese per il notaio che non fa la visura quando il prezzo è già stato pagato

Maltrattamenti in famiglia anche a seguito della cessazione del rapporto di convivenza

Maltrattamenti in famiglia anche a seguito della cessazione del rapporto di convivenza

In politica, dare del “dilettante allo sbaraglio” non è diffamazione

In politica, dare del “dilettante allo sbaraglio” non è diffamazione

Il convivente può subentrare nell'affitto della casa

Il convivente può subentrare nell'affitto della casa - Il Sole 24 ORE

Il fidanzato che annuncia il lieto evento non può negare di essere il padre del bambino

Il fidanzato che annuncia il lieto evento non può negare di essere il padre del bambino - Il Sole 24 ORE

Legittimo il sequestro del consulente per evasione

Legittimo il sequestro del consulente per evasione - Il Sole 24 ORE

Automobilista sempre aggiornato sui punti patente. Paletti ai controlli sui Pc aziendali

Automobilista sempre aggiornato sui punti patente. Paletti ai controlli sui Pc aziendali

mercoledì 13 febbraio 2013

I soldi della cassa? Ha ragione il dipendente: è più sicuro custodirli a casa

 I soldi della cassa? Ha ragione il dipendente: è più sicuro custodirli a casa

Farmacia di turno sempre operativa: anche una sola mancata risposta legittima la condanna per interruzione di pubblico servizio

 Farmacia di turno sempre operativa: anche una sola mancata risposta legittima la condanna per interruzione di pubblico servizio

L’assicurazione del veicolo è sospesa? Non si può circolare

 L’assicurazione del veicolo è sospesa? Non si può circolare

Avvocati: senza posta certificata la scure delle sanzioni

Avvocati: senza posta certificata la scure delle sanzioni

No all'avvocato amministratore di condominio, professioni incompatibili

No all'avvocato amministratore di condominio, professioni incompatibili

Cassazione: è reato non fermarsi dopo un impatto sia pur lieve con altro veicolo

Cassazione: è reato non fermarsi dopo un impatto sia pur lieve con altro veicolo :: Circolazione stradale :: Diritto & Diritti

Al coniuge superstite non spetta il diritto di abitare nella casa familiare di proprietà di terzi

In base all’art. 540 del codice civile, al coniuge superstite, anche in presenza di altri chiamati all’eredità, sono riservati i diritti di ...