venerdì 25 novembre 2011

Disconoscimento di paternità, termini sospesi anche per l'infermo di mente non interdetto

Corte Costituzionale, sent. n. 322/11
Disconoscimento di paternità, termini sospesi anche per l'infermo di mente non interdetto

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro domestico, nessun obbligo di comunicare l’infortunio lieve

I datori di lavoro domestici non hanno l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni sul lavoro lievi, anche quando si tratta di prestazio...